Solo un salto

Solo un salto

 

Solo un salto

Nel precedente articolo ho parlato della metafora dell’aereo che si abbina perfettamente con quest’altro argomento di cui parlerò oggi e cioè “Solo un salto”.

In realtà magari di salti dovrai e potrai farne più di uno, questo dipenderà solo da te.

Quello che ho visto nella mia abbastanza lunga esperienza sia personale sia lavorativa è, quanto sia facile mollare o abbandonare qualcosa che si è intrapreso, questo in molti ambiti sia di lavoro che di crescita personale e/o interiore, questo perchè molto spesso si vuole tutto e subito.

I cambiamenti quelli veri, arrivano solo alla fine di un percorso, ovvero quando non puoi più tornare indietro, perchè dietro non c’è più nulla che ti può aiutare, ormai è un deserto e magari sei arrivato davanti ad un dirupo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tornare indietro o rimanere li dove sei, sai esattamente dove ti porta, sempre nello stesso posto, dove non trovi più nulla o quasi che ti faccia crescere o arrivare da qualche parte.

L’immagine qui sopra metaforicamente parlando è lo stato attuale di moltissime persone

Quello che è successo a me personalmente, quando andai a fare la mia prima seduta di Rebirthing, 35 anni fa. è stato che non mi spiegarono molto di quello che dovevo fare, mi dissero solamente che dovevo respirare continuamente ed in maniera circolare, ed io dissi: fico, che ci vuole.

Per la metà della seduta andè tutto bene, ma poi arrivò …

………TERRORE PURO …….

Mi sentivo morire, o morivo subito o dopo due respiri …

ovviamente di morire subito non è che proprio mi andasse molto e non sono potuto scappare perchè ero completamente paralizzato dalla testa ai piedi (oggi dico per fortuna), quindi con gran fatica continuai a fare quei due respiri che mi rimanevano.

Tra le altre cose spunto fuori una voce forte e chiara che disse: “Paolo questa è la strada!” Io pensai ma voi siete matti.

Alla fine della seduta si sciolse tutto e stavo “così meravigliosamente BENE” che in vita mia non avevo mai saputo, immaginato, sognato potesse esistere e, la prima domanda che mi nacqua spontanea fu:

Questa è la prima seduta e questo è il risultato, dopo che altro c’è?

Da allora in poi non ho quasi mai smesso di fare le mie sedute di respiro.

Molti arrivano a fare le sedute da me e quando li invito a fare un pacchetto di 21 o 10 sedute. mi dicono che si sento costrette o forzate a fare per forza le sedute.

Hanno già fatto la prima o la seconda, stanno bene, ma vogliono avere la via di fuga e non impegnarsi fino in fondo (per molti questa cosa è inconscia e non se ne rendono conto), ma qui arriviamo al punto del famoso salto di cui il titolo dell’articolo.

Se devi fare un salto di qualsiasi genere esso sia, “lo devi fare”, punto. Non esiste tornare indietro.

Guarda le immagini qui sotto:

Fare un salto come si deve ….

Salto - Scuola di Respiro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non esiste tornare indietro.perchè i risultati saranno inevitabilmente questi …

SaltoCorto - Scuola di Respiro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oppure rimani su quella sponda, non ci sono vie di mezzo o provo, esiste “Fare o Non fare”

È necessario sgombrare la mente da dubbi, paure, scetticismo e …

fidarsi del proprio respiro!

Nel breve video qui sotto alcuni piccoli spunti

Un abbraccio grande Creatura Meravigliosa

Paolo Cericola
l’esperto n° 1 in Respiro Originario®

 

 

Cosa vuol dire Stare BENE? La metafora dell’aereo.

Cosa vuol dire Stare BENE? La metafora dell’aereo.

Cosa vuol dire Stare BENE?

Molte persone arrivano da me dopo aver girato per mari e monti qualcuno che li aiutasse a stare bene e mi dicono anche questa è l’ultima spiaggia, speriamo bene.

 

 

 

 

 

 

Per una vita magari, oppure per qualche anno, hanno fatto ricorso a farmaci o ad altre persone per farsi guarire, senza mai riusirci, ovviamente

PilloleRosse - Scuola di Respiro

 

 

 

 

 

Senza comprendere un particolare possiamo dire un po’ trascurabile?

La vita è la tua e se non ci metti veramente tutto il tuo impegno non ci sarà mai nessuno che potrà fare qualcosa per te.

Questa è una lezione che il respiro mi ha insegnato molti anni fa, “Nessuno può farlo per te”

Ci devi mettere impegno e soprattutto costanza per ottenere dei cambiamenti che siano duraturi nel tempo, così come qualsiasi cosa tu fai oggi in automatico senza rendertene conto, lo hai fatto per anni e anni, magari fin da bambino, ed ormai va da solo.

Così è il ritornare allo stare BENE.

Cercherò di spiegartelo con la metafora dell’aereo.

Qui c’è un aereo fermo che è sulla pista di decollo e che sta aspettando l’ok dalla torre di controllo per poter decollare.

AereoRullaggio - Scuola di Respiro

 

 

 

 

 

 

 

Ora ti pongo una domanda: c’è qualche tipo di resistenza qui?

Hai risposto di no? Tranquillo la maggior parte delle persone mi risponde di no. Ed invece la risposta è si c’è resistenza, poca in realtà, perchè ha i freni tirati e con i motori accesi si muoverebbe sulla pista.

Ora cosa accadrà quando la torre di controllo darà il via libera all’aereo?

L’aereo inizia a correre con i motori al massimo ed incontrerà dapprima un po’ di resistenza poi molta resistenza opposta dall’aria, fino ad arrivare al massimo della resistenza possibile, però tutta quella resistenza gli permettrà di fare questo:

Aereo che decolla - Scuola di Respiro

 

cioè decollare.

 

 

 

 

Una volta raggiunta la sua giusta quota gli basterà un minimo di energia per volare tranquillo.

Stare bene - aereo in volo - Scuola di Respiro

 

 

 

 

 

Cosa c’entra questo con lo stare bene, cosa vuol dire questa metafora?

Come dicevo all’inizio sono passate veramente molte persone da me che dicevano di voler stare bene, molte di loro hanno sperimentato fin dalla prima sessione di Respiro Originario® lo stare BENE, molte altre persone lo hanno sperimentato un po’ di sessioni più avanti.

Ebbene quasi tutti si spaventano.

Come, così velocemente si può stare BENE?

Io responsabile del mio benessere?

Molti poi non fanno più niente e sperano di vivere di rendita.

Mi dispiace veramente deluterti ma non fuziona così. Il Respiro Originario®  è di una potenza incredibile, ma per utitlizzarne le sue proprietà lo devi fare tutti i giorni, 24 ore al giorno.

Così come per l’aereo, quando parte per decollare i motori sono al massimo (altrimenti non decollerà mai), anche con il respiro è la stessa cosa, inizialmente per decollare devi spingere i motori al massimo e quando sei arrivato in quota un pochino di energia e si vola fin dove vuoi.

Ad un mio cliente qualche settimana fa avevo spiegato che molte persone si spaventano  di stare bene e lui incredulo diceva: ma come si fa a spaventarsi? Non ci credo.

Qualche giorno fa invece mi ha detto: tre giorni fa ti avrei santificato per quanto stavo bene, ero felice, gioioso, sono uscito e vedevo tutti meravigliosi.

Ieri invece ti avrei maledetto, ho provato di nuovo quel senso di angoscia profonda che sento da anni.

Gli ho chisto se aveva respirato anche a casa e mi disse di no.

Facemmo di nuovo una sessione di respiro e stette BEBE di nuovo.

Alla fine mi disse adesso ho capito cosa intendevi con il dire che la gente si spaventa.

Intanto non si puà vivere di rendita, ma è necessario farlo tutti i giorni e poi ci si abitua subito a stare bene, che ogni volta che ritorni al vecchio stato di malessere, rientri immediatamente nello schema della vittima dove qualcuno deve fare qualcosa per aiutarti, dimenticandoti del tuo respiro e del tuo potere.

Tu puoi volare Creatura Meravigliosa però dipende solo da te.

Un abbraccio grande.

Paolo Cericola
l’esperto n° 1 in Respiro Originario®

 

 

Come vincere la paura dell’acqua in una sola settimana

Come vincere la paura dell’acqua in una sola settimana

Si può vincere la paura dell’acqua in una sola settimana?

Si, si può ed anche Pier lo ha fatto, era incredulo ma è venuto, si è messo in gioco e il risultato finale lo puoi vedere nel video seguente, dove si cimenta nel suo primo tuffo della sua vita, a 63 anni, dagli scogli in mare aperto:

Ovviamente tutto questo non è facile e bisogna attraversare momenti abbastanza duri, durante la settimana, ma sono tutte cose superabili veramente da chiunque sia determinato a vincere la propria “paura della paura”, si perchè dui questo si tratta.

Paura della paura.

Questo meccanismo che chiamo il pilota automatico del tuo corpo, è come lo scemo del villaggio per fare un esempio, da un lato ti salva la pelle, dall’altro per salvarti la pelle ti ammazza,

Quindi è necessario imparare a gestire la propria macchina guidandola da vero pilota e non facendola guidare dal pilota automatico.

Pilota Automatico - www.acquaamica.it

Siamo talmente abituati a farci guidare dal pilota automatico che gli diamo in mano completamente la nostra vita senza neanche chiederci: ma cosa stiamo facendo.

Qui puoi vedere anche la testimonianza di Pier al termine dellla settimana intensiva di lavoro individuale AcquaAmica®

Ci tengo a precisare e ribadire che questo, il programma AcquaAmica® non è un corso di nuoto, ma piuttosto un percorso di trasformazione della propria vita, non soltanto nell’ambito della paura dell’acqua, ma in tutte le varie sfaccettature della vita.

Percè non è un corso di nuoto?

Per il semplice motivo che sei stato 9 mesi dentro l’acqua e quindi non esiste avere paura dell’acqua, ma piuttosto di scoprire dove si è inceppato il tutto.

È chiaro che questo non lo fai razionalmente, altrimenti io non avrei motivo di esistere, ma con lo strumento più semplice e sconosciuto del mondo, il tuo respiro.

Già prorpio lui, bistrattato sconosciuto e bloccato o limitato per la maggior parte delle persone.

Se hai domande o chiedere chiarimenti puoi farlo scrivendo nel box in fondo alla pagina.

Perchè stare bene, se puoi far arricchire le case farmaceutiche?

Perchè stare bene, se puoi far arricchire le case farmaceutiche?

Perchè stare bene, se puoi far arricchire le case farmaceutiche?

Ciao Creatura Meravigliosa,
oggi ti faccio una domanda provocatoria.

Ormai siamo bombardati da tutte le parti, in tv, radio, giornali e publicità varie del tipo hai dolore qui? Prendi questo e in due minuti passa! Hai questa cosa qui? Prendi quest’altra e passa! Hai …? Prendi … !

Ci teniamo alla tua salute.

In realtà il gioco è quello di tenerti costantemente malaticcio senza mai arrivare ad una guarigione vera e propria, anzi meglio ancora quella di vendere pillole alle persone sane.

Non so se hai mai visto il film “Knock, ovvero il trionfo della medicina”.

se non lo hai mai visto ti metto qui il video diviso in tre parti::

E’ un film simpatico e molto molto interessante del 1960 mandato in onda dalla RAI ma che poi, non si è mai più visto in giro per moltissimi anni (chissà perchè?), ti posso garantire che l’ho cercato per molti anni senza mai trovarlo, facendo fare ricerche anche da chi lavorava all’interno della RAI, dove mi hanno chiesto 300 € per una copia del film.

Fino a che qualcuno, bontà sua non lo ha messo su youtube qualche anno fa.

Se lo guardi o lo hai già visto mi piacerebbe sapere da te cosa ne pensi.

Ma perchè stare bene?

Perchè questa provocazione?

Perchè mi stanno capitando sempre di più persone che dicono di voler stare bene ma poi in realtà non lo vogliono.

Vogliono qualcuno che si occupi di loro, non importa cosa uno faccia o dica, purchè ci si occupi di loro.

Io pago e tu mi risolvi il problema. Io mi sto impegnando (pago), e tu fai qualcosa per risolvermi il mio problema.

MI DISPIACE PER TE, MA NON FUNZIONA COSI!

Quello che mi ha insegnato il respiro in tanti anni è che NON C’È NESSUNO CHE PUÒ FARLO PER TE, anche se paghi tutto l’oro del mondo!

Molti sono così abituati ad andare da un terapeuta e a parlare dei loro problemi, ed alcuni hanno bisogno solo di essere ascoltati per provare un pò di sollievo, che pensano di risolvere i loro problemi parlando.

MI DISPIACE PER TE, MA NON FUNZIONA COSI!

Per arrivare al punto in cui sei oggi, hai fatto (e non parlato), tutta una serie di azioni, di cui magari non hai ricordo o addirittura non sei consapevole, che ti hanno portato dove sei in questo momento.

Per poter cambiare quella situazione oggi, devi “fare” “fare” “fare” qualcosa di completamente diverso da quello che conosci o che sei abituato a fare.

Ma questo va a toccare abitudini e credenze anche stupide a volte e quindi è faticoso cambiare.

In realtà e solo un atteggiamento mentale da cambiare, ed è quello di essere curiosi invece di vivere nella paura della paura.

Con il RESPIRO non puoi barare: O lo fai, O non lo fai, e i risultati si vedono, in un caso o nell’altro.

Se lo fai scoprirai nuovi mondi che non pensavi esistessero, ma io posso solo raccontarteli ed indicarti la soglia, entrare devi tu!

Vieni a sperimentarti!

Un abbraccio Creatura Meravigliosa

Paolo Cericola

Respirazione Diaframmatica o Respiro Originario?

Respirazione Diaframmatica o Respiro Originario?

Respirazione Diaframmatica o Respiro Originario? Quale è il modo giusto di Respirare?

Quesata è la domanda che più di frequente mi viene fatta, la respirazione diaframmitca è quella giusta?.

Molta persone mi dicono che il loro insegnante di  Yoga piuttosto che di Feldenkrais piuttosto che di Canto o di qualsiasi altra tecnica, gli ha detto che la giusta respirazione è quella diaframmatica e quindi per anni si sono sforzati ed allenati  respirare in quel modo e poi me lo fanno vedere, gonfiando il loro bel pancino come bravi bambini.

La domanda che mi nasce spontanea ogni volta è:

Ma tu hai i polmoni nella pancia?

Allora poichè non abbiamo i polmoni nella pancia, dobbiamo usare il diaframma che viene considearto erroneamente (quasi in tutto il mondo), il muscolo del respiro.

Questo errore ripeto può essere accomunato metaforicamente parlando a quello che dice così:

Ama il prossimo tuo. (uguale a) Il diaframma è il muscolo del respiro.

Non manca un pezzettino?

La frase corretta non è: Ama il prossimo tuo, come te stesso!

Così è per quella sotto: Il diaframma è il muscolo del respiro, più grande del corpo!

Come ti sembrano ora le due frasi?

Sono corrette e complete?

Insomma ci mancano un sacco di pezzi e se li rimettiamo insieme avremmo una vita più armoniosa.

E’ chiaro che anche la respirazione solo toracica è qualcosa di anomalo e che il giusto equilibrio sta nel mezzo.

Ti invito a guardare il mio nuovo video e poi a commentare in fondo, dicendo anche la tua o ponendo domande.

Il Respiro Originario è tutt’altra cosa, è un imprinting che viene dato alla nascita e riuscire a cambiarlo non è così scontato se non viene fatto correttamente.

Il Respiro Originario produce cambiamenti considerevoli in molte sfaccettature della propria vita, che possono essere:

Stare Bene o Meravigliosamente Bene,
sciogliere stati ansiosi,
risolvere attacchi di panico,
aiutare e velocizzare stati di nevralgie e dolori muscolari,
diventare maggiormente coscienti di se stessi,
e molto altro che non sto qui a dire perchè è una cosa da sperimentare e non da credere.

Sono stato abbastanza chiaro ed esaustivo?

Se vuoi provare la tua sessione di Respiro Originario CLICCA QUI!

Ti prego di condividere questo video se vuoi aiutare qualcun altro a stare meglio.

Un abbraccio
Paolo Cericola

 

 

 

 

 

 

 

Paura dell’acqua nonostante tutti i corsi…

Paura dell’acqua nonostante tutti i corsi…

Come vincere la paura dell’acqua

Ciao Creatura Meravigliosa.

Se anche tu, come molti, hai provato molti corsi di nuoto nella tua vita per superare la tua paura dell’acqua, ma ancora non l’hai risolta e quindi quando vai al mare rimani sulla spiaggia, oppure vai in piscina ma rimani sul bordo, forse non hai fatto le cose giuste.

Oppure semplicemente non esisteva ancora il programma giusto per risolvere definitivamente questo problema.

Se questa condizione ti limita e ti frena e vorresti veramente e “finalmente” tuffarti in acqua e goderti il mare o la piscina con i tuoi figli, nipoti, amici, allora hai l’occasione giusta per vincere questa paura.

Si perchè è finalmente nato il programma che ti permette in soli 7 giorni di superare per sempre la tua paura dell’acqua e si chiama “AcquaAmica®“.

ATTENZIONE!

NON VORREI CREARE FALSE ILLUSIONI!

Il programma AcquaAmica® non è un “corso di nuoto” o per “imparare a nuotare”.

Di corsi di nuoto ce ne sono a milioni in tutto il mondo, non ne serve un altro.

AcquaAmica® è un corso Intensivo e Individuale di una settimana che farai insieme a me.

E’ un corso dove si scende in profondità dentro se stessi, fino a scoprire le vere cause delle tue paure dell’acqua e di molto altro.

Quando questo avviene allora diventa chiaro cosa metteva in moto questo gioco e semplicemente smetterai di avere ancora paura e potrai finalmente goderti tutto il benessere che l’acqua ti può dare in tanti modi diversi.

Proprio per quello che ti sto spiegando, questo NON E’ UN PROGRAMMA PER TUTTI!

Perchè dovrai fare inevitabilmente i conti con te stesso e purtroppo questo non tutti vogliono farlo. Molti hanno la pretesa che qualcun altro faccia il lavoro al posto loro oppure che una pillolina magica faccia sparire la paura.

MI DISPIACE, ma non funziona così!

Questo corso dura una settimana intensiva, perchè in 35 anni di lavoro ho scoperto che in altri modi non funziona e per venire incontro alle varie richieste ed esigenze delle varie persone che mi sono capitate, ti posso garantire che le ho provate davvero tutte, senza risultati consistenti o con risultati molto blandi.

La settimana si farà ad Ischia, lontano da casa e da tutti, senza parenti, amici, mariti, mogli e figli a seguito. Questo ribadisco è un lavoro potente e molto profondo con se stessi e si possono toccare memorie a volte non proprio simpatiche, per cui aver intorno qualcuno che anche ami, in quei momenti non è consigliabile, perchè potrebbero esserci dei battibecchi o altro che energeticamente e praticamente vanno a interferire sul lavoro che stiamo facendo.

Mi sono capitate alcune persone (poche per la verità) negli anni che pensavano che la loro più grande paura fosse quella dell’acqua, ma che poi lavorando hanno scoperto che l’acqua era l’ultimo dei loro problemi e che dovevano guardarsi qualcos’altro prima.

Tutto questo ha un suo costo e come dice qualcuno non è a buon mercato, anche perchè al mercato non lo troverai mai per il fatto che non esiste altrove. Però considera quanti soldi hai speso in tanti anni tra corsi di nuoto e altro senza ottenere risultati.

Chi sono io per dirti questo?

Paolo Cericola - www.scuoladirespiro.org

Paolo Cericola

Come dicevo da 35 anni mi occupo di respiro e non potrei neanche volendo conteggiare quante migliaia di ore ho passato a sperimentarlo. Per quanto riguarda la mia esperienza con l’acqua ho passato, conteggiando solo lavorativamente parlando dal 1998 in poi (quindi solo gli ultimi 20 anni), qualcosa come almeno 10.000 ore in acqua.

 

Quando parlo di respiro, molti mi fraintendono.

Non sto parlando di yoga o altre tecniche di respiro, ma bensì di Respiro Originario, quello che hai nel tuo DNA ed è tutto un altro pianeta. Puoi leggere qui se vuoi approfondire.

Non so se questo può bastarti?

Le settimane che propongo non sono molte durante l’anno, sia per miei impegni lavorativi che per gli impegni e la disponibilità del posto che ci ospita.

Durante queste settimane posso lavorare con al massimo 3 persone che faranno due sessioni di due ore ciascuna, quindi la mia giornata sarà piena.

Per quest’anno ho programmato solo 3 periodi:

dal 26 maggio al 2 giugno, qui ho la possibilità di poter ricevere ancora una persona, perchè uno dei tre iscritti ha avuto un problema ed ha dovuto posticipare la sua partecipazione.

dal 7 al 14 luglio dove c’è già un iscritto, quindi due posti disponibili e

dal 21 al 28 luglio dove c’è già un iscritto, quindi due posti disponibili.

Oppure si potrebbe fare fare anche su tua richiesta in altri periodi, programmandolo per tempo ed ovviamente con costi diversi dai periodi programmati perchè saremo solo io e te.

Allora se tutto ciò può interessarti in qualche modo e vuoi sapere costi, cosa si farà oppure iscriverti, visita la pagina: AcquaAmica

Per qualsiasi domanda sono a tua disposizione.

Un abbraccio Crestura Meravigliosa 🙂

Paolo Cericola

L’Esperto Italiano per risolvere la Paura dell’acqua www.acquaamica.it

Stare BENE è PERICOLOSO!

Stare BENE è PERICOLOSO!

Stare BENE è pericoloso, perchè?

Con l’esperienza maturata in 35 anni ho scoperto che stare bene è pericoloso e che esistono due paure che sono veramente anomale e che la maggior parte delle persone non ne è neanche cosciente.

Eppure con questi due elementi abbiamo a che fare tutti i giorni.

Con uno di questi elementi abbiamo a che farne direttamente 24 ore al giorno e con l’altro nonostante anch’essa è parte integrante di noi per ben l’80% o più ma ci interagiamo qualche ora in meno.

Gli elementi di cui parlo sono l’aria e l’acqua.

L’Aria

Ha a che fare con il nostro respiro, come dicevo prima lo facciamo più o meno consapevoli 24 ore al giorno ed è ciò che ci tiene in vita e che non puoi smettere di fare per più di due minuti, perchè altrimenti muori.

L’Acqua

Ha a che fare con il nostro corpo, una volta si diceva che fosse fatto per il 70% di acqua ma ultimamente la scienza dice che siamo fatti per il 99% di acqua, comunque non puoi stare più di tre giorni senza bere senza morire.

Ma perchè parlo di stare bene e paure anomale?

Lavoro con questi due elementi da molti anni come dicevo sopra, il Respiro Originario e la Coccoloterapia® in acqua calda.

La cosa che ho notato è che tutte le persone che vengono la prima volta, si affidano con fiducia a fare la loro esperienza ed al termine della seduta le risposte alla domanda “come stai?” sono prevalentemente queste:

bene, molto bene, da Dio, tranquilla/o, in pace, Wow anche se me lo hai spiegato non avrei mai immaginato una cosa del genere, leggero, come se mi fossi tolto un sacco pesante dalle spalle, finalmente sereno/a, meravigliosamente bene, etc. etc …

Dalla seconda volta in poi invece, fanno un sacco di resistenze e trovano molte scuse per non fare di nuovo le sedute, PERCHÉ?

Tutti, veramente tutti arrivano da me con la volontà di cambiare il loro stato, la loro situazione attuale, ma poi questa volontà scompare velocemente, perchè se stavano bene? perchè se si sono sentite libere?

La risposta a questo interrogativo è nel titolo di questo articolo: “stare bene è pericoloso!

Tu potresti dire: Paolo ma che …

CAVOLO stai dicendo?

Sto dicendo seriamente questa cosa!

Una volta fino a qualche anno fa lo dicevo scherzando, fino a che non ho capito anzi compreso che invece è una questione seria.

Stare bene è pericoloso, guardiamo solo qualche “modo di dire”:

Ridi ridi che mamma ha fatto i gnocchi;

chi ride di venerdì piange di sabato e di domenica;

il riso abbonda sulla bocca degli stolti;

e chi più ne ha più ne metta, anzi se conosci qualche altro detto in merito tipico della tua zona fammelo sapere per cortesia, scrivimelo sotto nei commenti.

Si può solo stare bene tranquillamente?

Si ma solo dopo che hai fatto qualche lavoro di smantellamento.

Ma vediamo perchè è pericoloso?

Un giorno chissà quando e chissà dove, stavi godendo come un Dio o una Dea e dicevi: WOW che meraviglia, l’universo, gli uomini, le donne, i pesci, gli animali, le piante e quant’altro.

Però tu sai che nell’universo, girano le galassie, i pianeti, i satelliti , i meteoriti ed un giorno mentre godevi immensamente, per puro caso un meteorite ti colpisce in testa,

bastonata - scuoladirespiro.org

Dopo un pò, la volta successiva che ricominci a godere come un Di. o una De., magari arriva un’altra botta

calciosedere - scuoladirespiro.org

e dopo un altro pò, quando ricominci a godere come un D.. o una D.., ancora un’altra botta:

bastonata - scuoladirespiro.org

Insomma a forza di botte o btoste prese mentre godevamo oramai siamo arrivati a godimento zero o quel che si dice “mal comune mezzo gaudio”.

È così per tutti, quindi non lamentarti, stanno tutti dentro lo stesso brodino.

Però anche dentro il brodino puoi continuare a:

bastonata - scuoladirespiro.org

perciò o ti sbrighi a uscire dal brodino dove stanno tutti e VIVI la vita che è pericolosa, però è vita, altrimenti rimani pure nel tuo brodino ma smettila di lamentarti.

Sia il Respiro Originario che la Coccoloterapia producono benefici immediati.

Poichè sia il Respiro originario che la Coccoloterapia in acua calda producono benefici o stati di benessere immediati e molto evidenti a livello inconscio scattano tutta una serie di meccanismi automatici di paura e di fuga.

Inconsci perchè a questo punto entra in gioco la tua mente reattiva (che è l’equivalnte dello scemo del villaggio), che da una parte ti salva la pelle, ma dall’altra ti ammazza, perchè non ha capacità di logica, e poichè questo meccanismo (preziosissimo per il lavoro che fa), è agganciato sul nostro cervello più antico che è il tronco, quando scatta, stacca tutti i cervelli superiori (che hanno capacità di logica), perchè lui ha la priorità su tutto e ti deve salvare la pelle, anche se realmente non c’è nessun pericolo, ma solo un qualcosa che può restimolare una certa situazione.

Questo qualcosa può essere un colore, un odore, un suono e altro.

E quindi la domanda che può nascere è:

MA ALLORA SI PUÒ STARE BENE E GODERSELA?

Si si può, è necessario reimparare a non aver paura di godere.

Vieni a sperimentare con sessioni individuali o di gruppo.

Se vuoi saperne di più puoi leggere anche questo articolo:
Respiro della Memoria®

Se questo articolo ti è piacito metti mi piace e condividilo con i tuoi amici per favore.

Grazie

Paolo Cericola