Paura o Paura della Paura?

Paura o Paura della Paura?

 

Ciao Creatura Meravigliosa,
se questo epiteto, come qualcuno lo definisce, ti fa inca……, allora leggi il post alla pagina
http://www.scuoladirespiro.org/?p=10

Allora, Paura o Paura della Paura?
Qual è la cosa che ti spinge nella vita?
La “Paura” è qualcosa di innato e di insito nel nostro DNA, e serve a salvarci la pelle da pericoli improvvisi e inaspettati.

La “Paura della Paura” invece è diventata una cosa patologica!

Un sacco di persone mi arrivano con questa seconda caratteristica, e per la maggior parte sono tutte persone cosiddette “colte” che hanno molto studiato, hanno acquisito molte informazioni, ma che poi in realtà non hanno mai applicato o sperimentato nella loro vita.

Queste sono anche le persone con cui lavoro con più difficoltà, perché non si lasciano andare, non si abbandonano con fiducia, “ATTENZIONE” non a me o a qualche altro operatore, ma a se stesse.

Non si fidano di se stesse e del loro stesso respiro.

Per assurdo le persone con cui lavoro con più difficoltà in assoluto sono proprio quelle persone che dovrebbero aiutare gli altri, quelle per cui questo atto dovrebbe essere il loro pane quotidiano.

Indovinate chi sono?

Riuscite ad indovinare?

So che adesso farò scatenare un putiferio, però questa è la situazione che fino ad oggi ho riscontrato.

Sono Psicoterapeuti, Psicologi e Psichiatri.

Quello più coraggioso che è venuto ha fatto 3 sessioni di respiro e poi è scappato a gambe levate e non si è mai più fatto rivedere.

Una volta, molti anni fa, ad una settimana di vacanze terapeutiche in agosto ad Ischia, era presente anche una psicoterapeuta, che partecipava a quasi tutte le attività proposte, tranne che a quelle di respiro e di Coccoloterapia® in acqua calda.
Dopo quattro giorni di presenza assenza, le chiesi come mai lei non provasse queste esperienze.
La risposta fu: Io queste cose le faccio fare ai miei pazienti, mica le faccio io, non sono mica scema!

Dentro di me dissi “miiii… e io dovrei venire da te a farmi curare?”

Comunque, torniamo a noi, ed alla differnza tra paura e paura della paura.

Paura:
Scoppia un incendio nella stanza in cui ti trovi, se è piccolo fai il possibile per spegnerlo e finisce lì la storia.
Se invece è troppo grande, a livello istintivo o “reattivo” quello che fai è che scappi il più velocemente possibile, senza stare a fare tanti ragionamenti nella tua testa, e quando sei sufficientemente lontano e al sicuro per te, ti fermi. E poi, se incontrerai qualcuno che ti chiederà cosa è successo, gli dirai “Maronna che PAURA, ho il cuore che mi batte a mile”, e poi gli racconterai tutta la storia.

Questa paura ti ha salvato la vita! E possiamo dire che è sana, giusto?

A distanza di un anno, incontri un amico e, parlando del più o del meno, torna fuori questa storia, di come ti sei spaventato e come sei scappato fuori, di “Maronna che paura”, e riproverai gli stessi effetti nel tuo corpo, dell’adrenalina e di tutti gli ormoni necessari a farti scappare, solo che questa volta l’incendio non c’è. Se poi per caso passi vicino ad un falò, la tua mente reattiva ti dice “scappa” o “stai lontano”, tu lo fai ma non te ne rendi neanche conto.

Quello che c’è da comprendere è che sei già sopravvissuto a quella esperienza, la paura che provi dopo è illusione, non è reale, non è qui in questo momento: ma tu stai reagendo esattamente come allora.

Ti è mai capitata una cosa così?

Questa è la paura della paura!

Come si sconfigge?

Con il “Respiro della Memoria®” e la “Coccoloterapia® in acqua calda” insegno alla persona a prendere piena fiducia in se stessa e nel proprio respiro innanzitutto, e poi a diventare un osservatore neutro o una telecamera.
Davanti ad uno dei due ci puoi mettere qualsiasi cosa, non danno giudizi, semplicemente prendono nota e raccolgono dettagli, quando tutto è diventato chiaro, lo sarà per sempre. Non ci sarà bisogno di interpretazioni da parte di qualcun altro che ti spieghi cosa è successo, semplicemente lo saprai dentro di te e saprai anche in che modo ti sei difeso tutta la vita da quella determinata storia. Da quel momento smetterai di aver paura della paura.

Ti invito a dare una occhiata alla pagina
http://www.scuoladirespiro.org/
per aggiornarti sulle possibilità di crescere e di conoscerti profondamente.

Grazie per il tuo commento o per le tue domande.
Un abbraccio
Paolo

 


Leggi anche questi Articoli: