LASCIATE le cellule staminali al LEGITTIMO PROPRIETARIO!!!

LASCIATE le cellule staminali al
LEGITTIMO PROPRIETARIO!!!

 

Oggi ho letto un articolo che mi ha riattizzato il vecchio Cericola, quello che si inc…/furiava per il minimo senso di ingiustizia e che ormai erano anni che non si faceva più rivedere 🙂

Te lo riporto qui sotto, ti consiglio di leggere fino in fondo, perché è veramente molto importante, per sapere dove stiamo andando a finire. Alla fine dell’articolo, ti parlerò del perché mi ha fatto infuriare.

 

CORDONE OMBELICALE E CELLULE STAMINALI

Il gruppo interparlamentare dei comitati per l’astensione, ora che si è ottenuta la salvaguardia della legge 40, si sta dando da fare affinché le alternative che sono state portate alla conoscenza di tutti durante la campagna per l’astensione possano trovare un’applicazione reale e di largo uso anche nel nostro paese, a tal proposito è stata presentata una proposta di legge in favore della donazione del cordone ombelicale.

La proposta prevede: un finanziamento di 5 milioni di euro l’anno, una campagna di informazione sulla possibilità di donare il cordone per sfruttare le cellule staminali che contiene, una migliore organizzazione delle strutture per la sua raccolta in ogni regione e la possibilità di utilizzarlo per i propri familiari.

Le cellule staminali del cordone ombelicale

I cordoni ombelicali sono una fonte preziosa di cellule staminali, l’utilizzo di staminali emopoietiche che vengono prelevate dal sangue del cordone ombelicale è forse il metodo meno invasivo fra tutti quelli che oggi si conoscono. Questa procedura non presenta nessun inconveniente per il donatore, in quanto il recupero delle cellule staminali avviene dal sangue dei tessuti della placenta e dal cordone ombelicale, che normalmente vengono distrutti.

Recuperare le cellule staminali dalla placenta e dal cordone ombelicale è un processo abbastanza semplice, l’importante è che il tutto venga svolto in un ambiente sterile e si provveda al congelamento delle cellule ottenute. L’unico limite a questa tecnica è la quantità di cellule staminali ottenute, a volte potrebbero non essere sufficienti per dei trapianti in adulti con una massa corporea molto grande, questo problema potrà essere comunque aggirato grazie ad altre tecniche che consentono di clonare culture di cellule staminali in laboratorio.

QUESTO E’ OVVIAMENTE CIO’ CHE CI VOGLIONO FAR CREDERE PER IL BENESSERE DELL’UMANITA’.

A parte gli svariati milioni di euro l’anno che qualcuno si beccherà per questo sporco gioco, per la maggior parte delle persone non ci sarà alcun beneficio. Piuttosto tutto il contrario, ad iniziare proprio dai bambini.

Provate un po’ a riflettere: per nove mesi siamo attaccati al cordone ombelicale.
Veniamo nutriti ed ossigenati solo attraverso la placenta ed il cordone ombelicale.

Appena veniamo al mondo, passando attraverso l’utero, subiamo una energica stretta al torace, cosa che permette di mettere in moto questa meravigliosa macchina, chiamata essere umano, facendoci fare per decompressione, alla completa uscita, il nostro primo respiro con i nostri polmoni.

Cosa, questa, abbastanza sconvolgente, visto che fino ad ora non abbiamo mai respirato con i nostri polmoni. Quindi, presi dallo spavento, tratteniamo il respiro.

Però intorno c’è qualcuno che ci aspetta, l’ostetrica, il ginecologo o chi ne fa le veci.

Quello che queste brave persone fanno (attenzione, stanno facendo il meglio con quello che sanno, ma non sanno quello che fanno) è chiudere e tagliare il cordone ombelicale a questo piccolo essere che è appena arrivato.

Ora, se questo piccolo essere non respira, cosa potrà succedere? (forse morire?)
Diavolo, sono appena nato, non è possibile.

Riproverà a respirare ma è troppo intenso, insomma quello che succede è che respirerà lo stretto necessario per rimanere in vita.

Ci sono anche quelli più coraggiosi tipo Rambo, che trattengono il respiro più a lungo (non perché siano più coraggiosi, ma perché hanno una paura più fottuta degli altri), e diventano cianotici.

Ovviamente quelli che stanno intorno si spaventano, e quindi fanno di tutto per far respirare il bimbo, altrimenti quello muore (tipo prenderlo per i piedi e sculacciarlo).

FINO A QUI TE L’HO FATTA MOLTO SEMPLICE, ADESSO VIENE IL BELLO

Quasi nessuno sa che ben il 30% del sangue del piccolo rimane nel cordone ombelicale e nella placenta, e che oltre a rischiare di morire perché non gli arriva più respiro dal cordone ombelicale, sta anche morendo dissanguato.

E COSI’ ABBIAMO CREATO UN ALTRO BEL MALATO, PRONTO PER QUESTO MONDO PSEUDO MEDICO SCIENTIFICO, FARMACEUTICO, CHE NON HA ALTRO INTERESSE SE NON CHE CONSUMIAMO, CONSUMIAMO, CONSUMIAMO FARMACI.

Puoi leggere altro in queste pagine:

per i futuri genitori, fate togliere di dosso le mani dai vostri bambini
http://www.scuoladirespiro.org/preparazione-al-parto/

e per ostetriche e ginecologi, ma anche per gli altri
http://www.scuoladirespiro.org/formazione-per-ostetriche-c/

Leggi anche questo libro
http://www.scuoladirespiro.com/Libro%20Lotus%20Birth.htm

Quindi, per concludere (ma non ho finito):

LASCIATE IL CORDONE OMBELICALE E LE CELLULE STAMINALI AL LEGITTIMO PROPRIETARIO!!!

A presto Creatura Meravigliosa, e lascia un tuo commento in merito.

Paolo


Leggi anche questi Articoli: